Benvenute nella Bottega della Levatrice
 
 
Qualche idea sulla sessualità...
 
Possiamo pensare alla sessualità come ad un CALEIDOSCOPIO di UMANITA' fatto di una moltitudine di elementi che si incontrano dando forma ad una infinita combinazione di forme, figure, esperienze, vissuti, possibilità, tutte uniche e irripetibili come l'essere umano che, oltre ad essere UNICO, è in perenne MUTAMENTO.
 
Fra questi elementi scorre un'ENERGIA VITALE potente che è l'energia che mantiene la SOPRAVVIVENZA della SPECIE e perciò è CREATIVA e SESSUALE.
 
Cambia forma e aspetto in relazione al suo intento...se sto facendo il pane, scrivendo un tema, progettando un lavoro, partorendo o allattando o disegnando o facendo l'amore, ma è sempre dalla stessa sorgente che proviene.
Nell’antichità e in oriente ancora oggi, la sessualità e la salute vengono rappresentate  con il simbolo del SERPENTE ad indicare il potere di TRASFORMAZIONE e di ADATTAMENTO.
Questa energia, essendo vitale, scorre in ciascuno di noi ma talvolta incontra ostacoli che creano resistenze al suo fluire.
Dunque può esserci utile conoscere la natura di questi ostacoli, saperli riconoscere e sapere quali chiavi  invece aprono le porte al suo accesso, indipendentemente che  questo ci serva per fare il pane o per fare l'amore o semplicemente per sentirci più VIVI.
 
LA SESSUALITA’ OGGI
Nella mia esperienza di Ostetrica e Consulente Sessuale, gli ostacoli più frequenti sono l’IGNORANZA e la VERGOGNA, entrambi piano piano superabili con un cammino ci CONOSCENZA e LIBERAZIONE.
Siamo infatti vittime, sia le donne che gli uomini, di una sorta di INCANTESIMO fatto dai tanti  TABU’  che ancora sono legati alla sessualità come trappole mascherate da una sempre maggiore libertà di costumi e comportamenti, che non corrisponde tuttavia ad una reale LIBERTA’ di VIVERSI per quello che si è e di VIVERE il PIACERE in tutte le sue forme.
 
IL CONTROINCANTESIMO nell’EDUCAZIONE SESSUALE
L’atteggiamento nei confronti della sessualità si trasmette generazione dopo generazione come una lingua e quindi in modo relativamente spontaneo senza però rendersi conto che si rischia di trasmettere in questo modo anche l’INCANTESIMO...
Coi bambini piccoli, essendo i grandi in difficoltà per non aver ricevuto spesso loro stessi da piccini che silenzi, si cerca di evitare, rimandare, delegare ma poi quando loro crescono è più difficile e si rinuncia lasciando la consegna al sapere distorto, perverso e consumistico del mondo.
Trovo poi incredibile che ce la si prenda con i ragazzi quando si cacciano nei guai dopo averli lasciati tutti (mondo, scuola, genitori, ecc) soli!
Purtroppo, le scuole fanno quello che possono ma possono fare poco e sono dunque poche quelle che propongono interventi adeguati e in modo costante e continuativo, quando invece l’educazione sessuale dovrebbe essere una materia legata alla salute.
 
Per RAGAZZINE/I alle SUPERIORI ...sono disponibile a raggiungerle/i per chiacchierare di sessualità, in orario e luoghi preferiti se organizzano gruppi di coetanee/i (da 7 a 10) con il consenso firmato dei genitori. Piccoli gruppi (meno di 7) possono raggiungermi in studio in Via Bagetti 20. Il costo si aggira sui 30 euro.
ADESIONI Tel al 3294087849 
paolaluss@gmail.com
 
Su richiesta di SCUOLE, INSEGNANTI e GENITORI, conduco incontri di Educazione Sessuale nelle scuole: classi quinte delle elementari (1, o più 2 incontri); medie e scuole superiori
 
Programma per le classi quinte delle scuole elementari:
 
 
 
 
Le creature selvatiche in prigionia
finchè mantengono la selvatica purezza
non fanno razza, intristiscono, si spengono.
Gli uomini tutti sono in prigionia,
attivi d'una attività imprigionata,
e i migliori non vogliono far razza, benchè non sappiano il perchè.
La grande gabbia del nostro addomesticamento
uccide il sesso dell'uomo, alterando, deformando il desiderio naturale.
E cosi, amaramente perversi,
digrignando i denti contro la grande avversità.
i giovani si accoppiano, e aborrono di farlo, e vorrebbero urlare.
La sessualità è uno stato di grazia.
In una gabbia non può avere luogo.
Rompete la gabbia allora, e cominciate a cimentarvi.
D.H. Lawrence  
 
 
Torino  Luglio/Agosto 2019
 
 
 
 
Questo sito non utilizza cookies di profilazione, nè propri nè di altri siti.